archesis.it

Blog di design e cose di casa

Sei qui: Home » Igiene orale, alcuni consigli basilari

Igiene orale, alcuni consigli basilari

L’igiene orale è molto importante per riuscire a ottenere una dentatura sempre sana, pulita e che ti permetta di sorridere e parlare tranquillamente con gli altri.

Quando si parla di igiene orale la soluzione migliore per riuscire a prevenire problematiche e patologie che sono legate alla salute del cavo orale e alla cura della bocca.

Questo vuol dire che se i denti non sono abbastanza puliti si rischia di ritrovarsi con gengive infiammate e carie. Non solo, in casi estremi si potrebbero anche presentare problematiche come gengiviti e parodontiti che possono portare perfino alla perdita dei denti.

Ma allora come riuscire a tenere lontano dalla propria bocca i batteri che intaccano i denti? Scopriamo insieme come gestire al meglio la salute dei denti con una corretta igiene orale.

Igiene orale casalinga: ecco quali sono gli strumenti migliori

L’igiene dentale e del cavo orale inizia a casa. Il primo passo, dunque, è effettuare una routine di pulizia che permetta di prevenire eventuali problematiche future.

L’igiene casalinga include l’uso di: filo interdentale, spazzolino, un buon dentifricio e del collutorio. Tutti questi elementi insieme garantiscono la corretta pulizia della bocca e del cavo orale tutti i giorni e ogni qual volta che si mangia.

Lo spazzolino è uno strumento molto importante per riuscire a prevenire le carie, per combattere i disturbi gengivali e per rimuovere la placca e tutti i residui di cibo che si annidano tra i denti e nella bocca.

Come svolgere una corretta pulizia dei denti a casa

Per svolgere un’igiene orale ideale a casa, bisogna che si scelga lo spazzolino adatto alle proprie esigenze. Infatti, in base alla conformazione della gengiva i dentisti possono consigliarvi se usare: setole morbide, dure o medie. L’ideale è usare uno spazzolino piccolo per raggiungere facilmente la superficie di tutti i denti. Inoltre, se la punta è arrotondata si riuscirà anche meglio a gestire lo spazzolino all’interno del cavo orale.

Lo spazzolino dev’essere utilizzato in abbinamento a un dentifricio idoneo alle proprie necessità. Infatti, esistono dentifrici destinati a rinforzare i denti, prodotti per chi soffre di sensibilità gengivale o di paradontite, dentifrici utili a contrastare il giallore della dentina.

Infine, soprattutto dopo i pasti bisogna utilizzare sempre il filo interdentale. Questo offre la possibilità di andare ad eliminare correttamente placca e residui di cibo, dove non si riesce a pulire con lo spazzolino.

Per eliminare tutti i principali batteri all’interno della bocca e del cavo orale bisogna, infine, utilizzare un buon collutorio che aiuti a mantenere le gengive sane.

Consigli per la pulizia dei denti giornaliera

Per riuscire a mantenere la bocca e il cavo orale sano e libero dai batteri è necessario:

  • Cambiare una volta ogni tre mesi lo spazzolino
  • Lavare i denti dopo i pasti e quando si beve tè o caffè
  • Usare il filo interdentale
  • Utilizzare dentifrici che contengano fluoro
  • Seguire una corretta alimentazione

Quando serve l’intervento professionale per la cura e igiene del cavo orale?

Di certo l’igiene giornaliera è essenziale per riuscire a prendersi cura del cavo orale e dei propri denti. L’igiene orale però non basta. Bisogna anche eliminare completamente sia il tartaro sia la placca batterica quando queste si accumulano.

Per questo motivo, rivolgersi a esperti come Scontodent, può essere la soluzione migliore per riuscire a effettuare una corretta pulizia dei denti ma anche per poter fare un controllo completo sulla dentatura.

La pulizia dentale effettuata da un’igienista dentale o meglio da un medico dentista prevede l’uso di strumenti particolari che sono in grado di rimuovere correttamente sia il tartaro sia la placca che s’accumulano nel corso del tempo.

Dunque, la soluzione migliore è coniugare la pulizia giornaliera con quella professionale almeno ogni sei mesi.

isan.hydi

Torna in alto